STORIES for CHILDREN by Sister Farida

(www.wol-children.net)

Search in "Italian":

Home -- Italian -- Perform a PLAY -- 091 (Who is the thief 3)

This page in: -- Arabic? -- Aymara -- Azeri -- Bengali? -- Bulgarian -- Cebuano -- Chinese -- English -- Farsi? -- French -- German -- Guarani -- Hebrew? -- Hindi -- Indonesian -- ITALIAN -- Korean -- Kyrgyz -- Malayalam? -- Portuguese -- Quechua? -- Romanian? -- Russian -- Serbian? -- Spanish-AM -- Spanish-ES -- Tamil -- Turkish -- Urdu? -- Uzbek

Previous Piece -- Next Piece

TESTI TEATRALI -- puoi interpretarli ad altri bambini
Testi teatrali da far interpretare ai bambini

91. Chi è il ladro 3


Ringu e Battu osservavano incuriositi come l’uomo bianco fissava il cavo da una scatola a una Jeep.

Poi fu costruito un muro bianco. Era tutto nuovo per il piccolo villaggio indiano. Nessuno avevano mai visto un film.

Sahib Grubb: “Dio vi ama. Egli ha mandato suo Figlio sulla terra. Il suo nome è Gesù. Egli divenne un essere umano come noi, ma senza colpa. Dio odia il peccato e lo punisce con la morte. La punizione l’ha presa su di Sé Gesù volontariamente ed è morto per noi sulla croce. Dio poi lo ha risuscitato. Credete in Gesù solo così verrete salvati e andrete in cielo.”

Il film ebbe fine. E Pandu suonò solo una canzone con il suo harmonium e nel frattempo chi voleva poteva parlare con Sahib Grubb.

Ringu: “Sahib, per quanto tempo rimarrai con noi? Voglio sentire ancora molto sul tuo Dio.”

Sahib Grubb: “Domani partiamo per il prossimo villaggio, ma ci rivedremo sicuramente.”

Ringu e Battu dovevano tornare a casa, videro l’harmonium nella Jeep e mentre nessuno guardava presero velocemente la scatola e sparirono con lo strumento nell’oscurità. Come nascondiglio scelsero il vecchio capannone.

Quella notte fu molto faticosa. Non solo perché si sentivano la coscienza sporca, ma anche perché dovevano sorvegliare i campi dalle iene.

La luna era molto luminosa.

Ringu: “Battu, guarda lì si sta muovendo qualcosa. Una tigre. È sicuramente una tigre. Ho visto i suoi occhi luminosi.”

Battu: “Avrai sognato.”

Ringu: “No! L’ho vista.”

L’indomani si sparse una brutta notizia per tutto il villaggio.

Uomo: “Era una tigre. Una tigre mangiatrice di uomini.”

Donna: “Cosa? Quando? Dove?”

Uomo: “Questa notte, nel villaggio accanto un uomo è stato aggredito da una tigre.”

Ringu: ”Anche noi, abbiamo visto la tigre.”

C’era molta agitazione, ma un vecchio cacciatore ebbe una buona idea.

Cacciatore: “La miglior cosa sarebbe, se questa notte prendessimo della carne di bue, la mettiamo vicino all’acqua e armati facciamo la guardia sul grande albero. In questo modo attireremo la tigre con l’odore del sangue del bue e quando si avvicinerà per mangiare la carne, la uccideremo.”

Uomo: “Ringu, vieni con noi? Abbiamo bisogno di te.”

Ringu era orgoglioso che gli fu chiesto di poter andare a caccia, ma allo stesso tempo aveva paura. Una caccia alla tigre è molto pericolosa.

Sarebbe terribile se …

La storia continua la prossima volta.


Personaggi: Narratore, Ringu, Battu, Sahib Grubb, cacciatore, donna, uomo

© Copyright: CEF Germany

www.WoL-Children.net

Page last modified on August 24, 2017, at 12:17 PM | powered by PmWiki (pmwiki-2.2.109)