STORIES for CHILDREN by Sister Farida

(www.wol-children.net)

Search in "Italian":

Home -- Italian -- Perform a PLAY -- 102 (Out in the open 2)

Previous Piece -- Next Piece

TESTI TEATRALI -- puoi interpretarli ad altri bambini
Testi teatrali da far interpretare ai bambini

102. Tutto viene scoperto 2


Che il bambino fosse ancora in vita era un miracolo di Dio. Il faraone aveva dato l'ordine di buttare tutti i figli maschi degli Israeliti nel fiume Nilo. Ma quando la principessa trovò il neonato dentro un canestro nel Nilo ebbe tanta pietà. Così lo diede per alcuni anni alla sua vera mamma perché se ne prendesse cura.

Mosè (bimbo): “Mamma, perché non posso rimanere più con te? Vieni con me?”

Mamma: “Questo non è possibile, tesoro mio. Ma ti penserò sempre!”

Mosè (bimbo): “Ma io preferisco stare con te!”

Così, purtroppo, arrivò il momento di dirsi addio. La principessa adottò il bambino e gli diede il nome Mosè. Mosè frequentò le scuole migliori, dove studiò. Aveva una bella vita. E diventò un uomo ricco.

Ma nel suo cuore non dimenticò mai che apparteneva al popolo di Dio. A quelle persone che da più di 300 anni erano schiave in Egitto.

Mosè: “Sono un figlio del re. Ho tutto. Sono molto ricco. Ma a cosa mi serve tutto ciò? Dentro il mio cuore sento che devo aiutare il mio popolo.”

Per amor di Dio, Mosè diede via tutto. Lui preferiva essere disprezzato anziché ammirato, preferiva essere uno schiavo anziché un figlio di re.

Perciò lasciò il palazzo. Poco tempo dopo vide un Israelita che veniva percosso da un Egiziano. Mosè volse lo sguardo di qua e di là, e visto che non c'era nessuno, uccise l'Egiziano e lo nascose nella sabbia del deserto. Dio voleva che Mosè liberasse il suo popolo dalla schiavitù, ma non di certo in questo modo.

Questo fatto venne alla luce. Quando il faraone lo seppe, voleva uccidere Mosè. Così Mosè fuggì in un altro paese. Era ormai tutto perduto?

Può Dio servirsi di un assassino?

(rumore di pecore) Per 40 anni Mosè pascolò le pecore di un altro. Mentre guidava il gregge oltre il deserto aveva tanto tempo per riflettere. Mosè non si era dimenticato di Dio e Dio non si era dimenticato di Mosè. Ad un tratto, si fermò.

Mosè: “È impossibile. Questo è impossibile. Un pruno in fiamme. Continua ad essere in fiamme, ma stranamente non si consuma affatto!”

Il segreto del pruno ardente te lo sveliamo la prossima volta.


Personaggi: Narratore, Mosè (bambino), Mamma, Mosè (adulto)

© Copyright: CEF Germany

www.WoL-Children.net

Page last modified on August 24, 2017, at 12:19 PM | powered by PmWiki (pmwiki-2.2.109)