STORIES for CHILDREN by Sister Farida

(www.wol-children.net)

Search in "Italian":

Home -- Italian -- Perform a PLAY -- 101 (Well-hidden 1)

This page in: -- Arabic? -- Aymara -- Azeri -- Bengali? -- Bulgarian -- Cebuano -- Chinese -- English -- Farsi? -- French -- German -- Guarani -- Hebrew? -- Hindi -- Indonesian -- ITALIAN -- Korean -- Kyrgyz -- Malayalam? -- Portuguese -- Quechua? -- Romanian? -- Russian -- Serbian? -- Spanish-AM -- Spanish-ES -- Tamil -- Turkish -- Urdu? -- Uzbek

Previous Piece -- Next Piece

TESTI TEATRALI -- puoi interpretarli ad altri bambini
Testi teatrali da far interpretare ai bambini

101. Ben nascosto 1


Patrizio venne contento all'Ora Felice. Ci venne da ridere quando disse: “Ho ricevuto un bimbo!”

Tanti anni fa anche Miriam che abitava in Egitto, era molto felice per l’arrivo del suo fratellino. Com'era dolce! Miriam, però, non poteva raccontarlo a nessuno: la mamma lo teneva nascosto perché il faraone aveva dato un ordine terribile.

Faraone: “Il popolo degli Israeliti diventa sempre più numeroso. Temo che diventino nostri nemici. Ecco il mio ordine al popolo: Se agli Israeliti nasce un figlio maschio, buttatelo nel fiume Nilo!”

Un terribile ordine di morte. Non bastava che il faraone avesse fatto sì che gli Israeliti fossero diventati suoi schiavi? Ma i genitori del piccolo bimbo avevano fiducia in Dio, perciò lo tennero nascosto per tre mesi. E la mano invisibile di Dio protesse il piccolo. Egli però man mano cresceva, cosicché non poterono più nasconderlo.

Miriam: “Mamma. Cosa fai con il giunco?”

Mamma: “Voglio fare un cestino. E anche il coperchio. Mi passi il vaso con la pece?”

Miriam: “Perché ti serve?”

Mamma: “Voglio che il cesto sia impermeabile. Miriam dobbiamo dare via il nostro tesoro!”

Miriam: “Cosa vuoi farne?”

Mamma: “Lo metto dentro il cestino. E lo posò nel canneto sulla riva del fiume!”

Miriam: “E poi?”

Mamma: “Poi vedremo come la mano invisibile di Dio lo protegge!”

Silenziose andarono al fiume. Era un passo difficile per la mamma. Ma lo stava facendo con fiducia in Dio.

Mamma: “Miriam, nasconditi nel canneto e guarda cosa succede. Non vorrei essere vista, perciò io me ne vado!”

Ecco, qualcuno arrivò. Era la figlia del faraone, che voleva farsi il bagno nel Nilo con le sue serve.

Principessa: “Cosa c'è lì? Portatemi quel bel canestro!”

Il cuore di Miriam batteva forte. La principessa avrebbe buttato il suo fratellino nel Nilo?

(Pianto di bambino)

Principessa: “È un bimbo israelita. Mi fa una gran pena!”

Miriam venne fuori dal suo nascondiglio.

Miriam: “Devo andare a chiamarle una nutrice tra le donne ebree che allatti questo bambino per lei?”

Principessa: “È una buona idea. Fallo!”

Sicuramente potrai immaginare da chi andò Miriam. Sì, fu la sua mamma in persona che ricevette il bimbo, per prendersi cura di lui per alcuni anni.

Miriam, molto felice, ringraziò Dio, perché era stata la Sua meravigliosa mano invisibile che aveva protetto il suo fratellino.

Non è così che Dio già tante volte ha protetto anche te? Prenditi il tempo per ringraziarlo per questo.


Personaggi: Narratore, Faraone, mamma, Miriam, principessa

© Copyright: CEF Germany

www.WoL-Children.net

Page last modified on August 24, 2017, at 12:19 PM | powered by PmWiki (pmwiki-2.2.109)