STORIES for CHILDREN by Sister Farida

(www.wol-children.net)

Search in "Italian":

Home -- Italian -- Perform a PLAY -- 117 (Sad Christmas memory 1)

Previous Piece -- Next Piece

TESTI TEATRALI -- puoi interpretarli ad altri bambini
Testi teatrali da far interpretare ai bambini

117. Un triste Natale 1


Anna si girò sull’altro lato, nel letto. In quel momento le venne in mente: è Natale!! Si alzò immediatamente dal letto.

Anna: “Dani! Dani, dove sei?”

Dani: “Anna, vieni veloce alla porta di casa!”

Anna: “Cosa fai lì fuori? Ti prenderai un raffreddore!”

Dani: “Anna, avevi detto nessuno viene qui da noi in montagna per portarci i regali, ma ora guarda cosa ho trovato nelle mie pantofole davanti la porta!”

Anna guardò. Una gattina bianca si strinse nelle pantofole. Dani la prese e la portò in casa.

Dani: “Chiamerò la gattina Biancaneve. Sono così felice!”

Dani le diede del latte caldo. Anna si sedette sulla sedia a dondolo della nonna mentre guardava Dani. In quel momento, pensò al Natale di cinque anni prima.

Aveva sette anni, ed era andata insieme alla vicina e suo figlio Luca in chiesa. Fu così bello quando cantarono, e il parroco raccontò della nascita di Gesù! Solo che Luca, un bimbo fastidioso, dai capelli neri come la pece, non stava simpatico ad Anna. Elemosinava i biscotti di Anna, ma lei non gli diede niente. Assolutamente! Dopo di questo, Anna tornò a casa camminando faticosamente nella neve. Non vedeva l’ora di trascorrere la vigilia di Natale in famiglia, ma quando vide il viso triste di suo padre, si spaventò.

Anna: “Mamma sta peggio?”

Padre: “Sì, Anna. È molto malata, e chiede di te.”

Anna si avvicinò silenziosamente al letto della mamma. Non dimenticò mai quel che la mamma le disse, con debole voce:

Madre: “Anna, ho un regalo per te. Un fratellino. Prenditi cura di lui.”

Anna prese il bebè. Ma cosa significava?

Più tardi il padre si avvicinò ad Anna.

Padre: “Anna, la tua mamma non è più con noi. Sta festeggiando il Natale in cielo. Sapeva che doveva morire, e per questo ti ha dato il piccolo Dani.”

Anna pianse tra le braccia del padre fino ad addormentarsi. Fu il suo Natale più triste.

Anna era così immersa nei suoi pensieri, che non si accorse che in camera era entrata la nonna.

Dani: “Nonna, ci racconti del Cielo?”

A Dani piaceva quando la nonna raccontava di questo posto meraviglioso, dove non esistono lacrime.

Ma nel cuore di Anna ancora c’era la lite con Luca. Non c’era posto per Gesù, e perciò tutto andò sempre peggio.

Nella prossima puntata potrai sentire come continua la storia.


Personaggi: Narratore, Anna, Dani, padre, madre

© Copyright: CEF Germany

www.WoL-Children.net

Page last modified on August 24, 2017, at 12:22 PM | powered by PmWiki (pmwiki-2.2.109)