STORIES for CHILDREN by Sister Farida

(www.wol-children.net)

Search in "Italian":

Home -- Italian -- Perform a PLAY -- 027 (Jesus dies on the cross)

Previous Piece -- Next Piece

TESTI TEATRALI -- puoi interpretarli ad altri bambini
Testi teatrali da far interpretare ai bambini

27. Gesù muore sulla croce


Bambino: “Non lo trovo giusto, anzi lo trovo proprio cattivo che Giuda abbia tradito Gesù.“

Bambino: “Perché Gesù non ha lottato?”

Bambino: “Si poteva liberare.”

È vero, Egli poteva farlo, ma ha voluto che le cose andassero così.

Bambino: “Non capisco.”

Il Figlio di Dio è venuto sulla terra per morire per i nostri peccati. A causa della nostra disubbidienza e per le nostre colpe siamo tutti separati da Dio. La punizione di tutto ciò è la morte. E questa punizione la volle prendere Gesù su di Sé per poterci salvare e rendere uniti a Dio.

Bambino: “Ah, allora è andata cosi!”

Il giudice stava per pronunciare l’ultima sentenza. Ogni anno, quando il popolo festeggiava la sua libertà dall’Egitto, il giudice liberava un prigioniero.

Pilato: “Chi volete che liberi quest’anno? Gesù o Barabba?”

In verità Pilato voleva liberare Gesù e non quell’ assassino, perciò chiese un’altra volta:

Pilato: “Volete Barabba o preferite Gesù?”

Popolo: “Vogliamo Barabba! Barabba!”

Pilato: “Cosa ne farò di Gesù?”

Popolo: “Crocifiggilo! Crocifiggilo!”

E cosi avvenne. Il Figlio di Dio portò sulle sue spalle piena di cicatrici, quella croce pesante fino alla collina Golgota e fu proprio lì che morì per noi. Egli prese su di Sé la condanna che avrebbe dovuto subire ogni uomo. Per sei ore rimase appeso su quella croce e prima di morire disse le due parole più importanti, mai pronunciate su questa terra:

Gesù: “Tutto è compiuto!”

Dopo di che Gesù chiuse gli occhi e morì, portando i peccati di tutto il mondo.

Chiunque crede in Lui non è più separato da Dio ma ottiene la vita eterna. Tu credi in questo?

Quando il Figlio di Dio morì, era ancora giorno, ma all’improvviso tutto divenne buio come se fosse notte. Ci fu anche un gran terremoto. Un centurione tutto tremante disse:

Centurione: “Quest’uomo era veramente il Figlio di Dio.”

La sera, Gesù venne sepolto in una tomba scavata nella roccia, ma Egli non rimase lì, il meglio deve ancora venire.

Ma questo te lo racconterò la prossima volta!


Personaggi: Narratore, tre bambini, Pilato, popolo, Gesù, centurione

© Copyright: CEF Germany

www.WoL-Children.net

Page last modified on August 23, 2017, at 04:55 PM | powered by PmWiki (pmwiki-2.2.109)